__
____
Italiano
English
Français
Deutsch
Español
Português
Română
Русский
العربية 中文

____CHI SONO_|_LINGUE & YOUTUBE   |  VIAGGI  |SPETTACOLO & GIORNALISMO  |  STAMPA  | |CONTATTI____

 

SPETTACOLO & GIORNALISMO

 

Assieme alle lingue, anche il mondo dello spettacolo e il giornalismo hanno caratterizzato molti momenti della mia vita. Potete cliccare sui riquadri qui sotto, per conoscere le mie esperienze nei vari ambiti. Oggi mi sto dedicando ad altri obiettivi professionali, ma quando capita qualcosa di interessante e trovo il tempo di farlo, non mi tiro mai indietro

 

BALLO MUSICA TV e RECITAZIONE GIORNALISMO MODA

 

MUSICA

Ho scoperto la mia passione per il canto quando avevo 12 anni e da allora non mi è mai passata. Il mio percorso nel mondo della musica è iniziato con le prime esibizioni alle feste scolastiche, poi i primi concorsi locali, il superamento dell'esame come autore e compositore alla SIAE, i consigli di Fabrizio Pausini (padre di Laura Pausini), i concorsi nazionali come il Festival di Castrocaro (1998), una delle mie prima grandi soddisfazioni per essermi classificato tra i primi 67 semifinalisti su oltre 1300 iscritti, l'Accademia di San Remo (1999).

All'inizio degli anni 2000 ho inciso il CD singolo "Lei che", che mi ha dato l'opportunità di collaborare con diverse radio locali in tutta Italia, partecipare a concerti, apparire su giornali e magazine italiani e vendere un migliaio di copie del mio CD, tramite internet, anche negli USA, in Spagna e in Sud America, dove mi sono state dedicate anche alcune pubblicazioni di magazine online.

Nel 2004, mentre stavo girando Grandi Domani, ho partecipato ai provini per Cinecittà Campus, una scuola di spettacolo dove su centinaia di iscritti sono entrato a far parte dei primi 5 titolari della classe di canto maschile. E' stato durante questa esperienza che ho avuto l'occasione di cantare davanti a Maurizio Costanzo (direttore della scuola), di frequentare le lezioni di Tosca (vincitrice del Festival di Sanremo 1996, nonché stimatissima personalità del teatro musicale italiano) e di esibirmi per un'omaggio ad Antonello Venditti, alla presenza del celebre cantante romano.

Nel 2006, ho deciso di concentrarmi a terminare l'Università e, successivamente a lavorare come giornalista. Per questo, mi sono allontanato un po' dalla musica che però ho ritrovato nuovamente nel 2009 per un progetto col DJ Mauro Del Principe, per il quale ho prestato la mia voce per la traccia di musica house "I feel so Spanish", scritta da me assieme a Filippo Pifferi e allo stesso Mauro Del Principe (produz. Mamo Records / Molto Recordings).

Ad essere sincero, né "Lei che", né la musica house rispecchiano quello che sono e quello che desidero cantare. Oggi che finalmente canto solo per il piacere di farlo, senza più preoccuparmi di dover seguire i gusti del mercato discografico ma prendendolo solo come un piacere personale, riesco ad essere più me stesso anche nella musica. Qui affianco potete ascoltare le mie vecchie registrazioni e, non appena avrò finito di allestire il mio studio qui in casa, magari anche qualcosa di nuovo finalmente! Spero che vi piacerà!

 

 

 

(2002)

 

(2016)

 

DIREZIONE DELL' "ACCADEMIA A. CORELLI"

Dal 2009 al 2013 invece sono stato titolare e direttore artistico dell'Accademia A. Corelli del mio paese, Fusignano. Grazie in primis alla prof.ssa Lorezza Pirazzini, agli altri insegnanti e agli allievi che hanno creduto in me, è stato un vero onore per me poter dirigire una scuola che fu aperta per la prima volta oltre 100 anni fa e intitolata al celebre musicista Fusignanese, nato nel XVII secolo e oggi conosciuto in tutto il mondo.

All'interno della scuola mi occupavo di gestire il lavoro dei 12 insegnanti titolari , dell'organizzazione di eventi e spettacoli e, a mia volta, tenevo alcuni corsi. E' stata un'esperienza che mi ha dato grandi soddisfazioni, tra cui l'organizzazione delle master class tenute dal celebre pianista internazionale M° Pier Narciso Masi e la realizzazione di musical ben riusciti e che hanno portato un notevole incremento di iscrizioni. Tuttavia, ad un certo punto ho sentito nuovamente la voglia di mettermi in discussione con nuove avventure professionali e ho lasciato la scuola per dedicarmi al commercio e ai viaggi.

 

Badge Festival di Castrocaro (1998) Badge Semifinali Accademia di San Remo - Nuove Proposte (1999) Spettacolo a Cinecittà Campus con e per Antonello Venditti (Foto da "PM Magazine" - 2004)

 

 

TV e RECITAZIONE

Dopo un corso di recitazione a Roma con la grande Beatrice Bracco ed altri corsi di perfezionamento, un altro bel momento è stato quello della mia partecipazione, nel 2005, ad una fiction TV per Mediaset: "Grandi Domani". Si trattava di una fiction simile a "Saranno Famosi" o al più moderno "Glee" dove avevo un ruolo da figurante speciale con qualche rara battuta, ma ugualmente per me un'occasione importantissima per imparare sul set come si lavora in TV, abbinando ballo, canto e recitazione. Grazie a questa piccola parte, mi si sono aperte le porte di "Buona Domenica" e "Volere Volare" su Canale 5 (2006) e di Cinecittà Campus.

L'ultima esperienza da attore che ho avuto è stata nel 2010, come testimonial per Corneliani a Pitti Immagine Uomo (in collaborazione con la rivista nazionale di cinema "CIAK"). In quell'occasione, ho avuto l'onore di recitare una sorta di spot scritto da Ivan Cotroneo, già colaboratore di Feran Ozpetek e autore di varie fiction di successo. Lo spot, proiettato durante la serata d'inaugurazione di Pitti Immagine Uomo 2010 alla Stazione Leopolda di Firenze, alla presenza dello stesso Ozpetek, oltre a Claudia Gerini, Valeria Solarino e Alessandro Preziosi.

Sul set di "Grandi Domani"
con Primo Reggiani - Italia 1 (2005)

 

Col cast di "Grandi Domani"
da "Buona Domenica" - Canale 5 (2005)
   

 

Book per Ag. Jonh Casablancas - Milano (2003)

MODA

Quando ancora cercavo di capire quale fosse l'ambito del mondo dello spettacolo che mi appartenesse di più, mi è capitato anche di fare diverse esperienze nel mondo della moda.

Ho collaborato con alcune agenzie di Milano e di Roma tra cui l'agenzia "I'm", "Image" e "John Casablancas"e non avrei mai immaginato la vita reale dei modelli e delle modelle: sfrecciano continuamente da un casting all'altro, spesso facendo file con centinaia di candidati per un solo posto e soprattutto senza potersi concedere tutti quei dolci, che io adoro! :/ No... non era proprio ciò a cui aspiravo maggiormente! :P Ma ammetto di essermi divertito molto e, grazie a queste esperienze, di aver imparato a stare più a mio agio davanti ad un obbiettivo.

Tra le mie esperienze in questo campo, ricordo la mia partecipazione a MIFF (Milano Film Festival - dove ho partecipato come modello premiatore dell'attore Franco Nero), Alta Moda Roma 2005, Catalogo hairstyle Matrix, serata di apertura di Pitti Immagine Uomo 2010 - testimonial per Corneliani. Potete vedere le esperienze nel dettaglio all'interno del mio CV artistico.

   
   

 

BALLO

Ho iniziato a ballare a 8 anni, studiando i balli di coppia (quelli che si fanno a "Ballando con le Stelle", per intenderci) e perfezionandomi in: ballo liscio romagnolo (walzer, mazurka, polka), boogie-woogie, rock, danze caraibiche (salsa, mambo, bachata), danze latino americane (samba, cha cha cha, rumba, paso doble, jive), e un po' di danze standard (walzer viennese, walzer inglese, foxtrot). Le tappe principali delle mie esperienze come ballerino sono elencate nel mio CV artistico e alcuni dei miei diplomi di gara sono nella sezione Diplomi e anche nella photogallery qui affianco.

In questa avventura, mi ha accompagnato la mia ballerina Sara Costa che oggi considero a tutti gli effetti come una sorella e con cui abbiamo condiviso tutti i momenti belli e brutti della nostra adolescenza (ti voglio bene, Sara!). Abbiamo ballato a livello agonistico fino a quando avevevamo 18 anni circa, vincendo assieme gare (tra cui i Campionati Italiani di liscio, della nostra categoria) che inizialmente sembravano impossibili ma soprattutto divertendoci come matti (un po' meno quando ai nostri genitori arrivavano le bollette del telefono... e allora non esistevano ancora le tariffe flat! ahahaha).

Dopo anni, ho riscoperto la mia passione per il ballo grazie ad un gruppo di persone fantastiche a cui, quasi per caso ho iniziato a dare lezioni ogni mercoledì sera (quando i vari impegni lo permettono). Una nuova dimostrazione di come il ballo sportivo non sia solo agonismo e perfezionismo ma soprattutto un'occasione per stare insieme facendo anche un bel po' di movimento a tempo di musica!

                        

________________________________________________________________________________________________________________________